100 anni dalla grande guerra.

100 anni dalla Grande Guerra

In occasione del Centenario della Grande guerra il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università, nel quale è incardinata l’unica cattedra di Storia contemporanea dell’Ateneo, ha predisposto un ampio e articolato piano d’iniziative. Queste intendono coinvolgere un gran numero di docenti, non solo storici, e rivolgersi a un pubblico ampio e variegato: studiosi e specialisti, ma anche studenti, insegnanti, e un pubblico generico e più ampio.

Quali sono i motivi di questo impegno, che gode fra l’altro del sostegno della Provincia autonoma di Trento, Assessorato alle politiche culturali, ed ha il riconoscimento ufficiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Unità di missione per i grandi centenari? In primo luogo, l’Università e il Dipartimento ritengono di dover svolgere una funzione pubblica, di creatori di cultura e di suscitatori di riflessioni pubbliche, non solo confinate alla ristretta cerchia degli specialisti. Questo perché l’Università agisce all’interno della società civile, è – o deve essere – in simbiosi con essa.

Il centenario della Grande guerra rappresenta un motivo particolarmente significativo, su scala generale, ma anche su scala locale. Non dimentichiamo che, per la grande maggioranza degli italiani, quella è la “guerra 15-18”; per i trentini (e i giuliani), invece, la guerra è iniziata nell’estate del 1914. Questi territori facevano parte dell’impero austro-ungarico e come tali furono coinvolti fin da subito nel conflitto: decine di migliaia di richiamati, una grossa fetta dei quali è caduta o è stata catturata a poche settimane dall’inizio della guerra, decine di migliaia di civili costretti a diventare profughi, dall’una e dall’altra parte del fronte, distruzioni materiali e morali che hanno pochi riscontri sul restante territorio “italiano”.
La memoria della guerra è perciò da noi particolarmente viva, peculiare e per molti aspetti lacerata. Ancora oggi, diversamente da quanto accade a Sud di Borghetto all’Adige, quando si parla di Grande guerra nel Trentino ci si scontra e ci si confronta su visioni diverse, talora contrapposte.

All’Università e in particolare al suo Dipartimento di Lettere e Filosofia spetta quindi il compito di proporre strumenti per analisi critiche, fondate sui risultati della storiografia nazionale internazionale, in modo da far proficuamente interagire “grande” e “piccola” storia, e da consentire agli studenti e ai cittadini tutti di riflettere sulla propria identità del presente.

 

La grande guerra +100 - calendario digitaleLa Grande Guerra più 100
Il calendario, i contentuti storici, le infografiche e le tavole della Prima Guerra Mondiale

Staff del Dipartimento di Lettere e Filosofia
via T. Gar 14 - Trento
100grandeguerra@unitn.it
+39 0461283456 - 1777